Viaggi ecofriendly: al primo posto la Scandinavia

Viaggi ecofriendly: al primo posto la Scandinavia
da in Ambiente, Impatto ambientale, Sostenibilità ambientale, Turismo, Vacanze
Ultimo aggiornamento:

    Sui viaggi ecofriendly molto interessante è la classifica elaborata da Tripadvisor, che ha reso pubblici i risultati di un’indagine portata avanti sull’argomento. In particolare si è voluto prendere in considerazione il comportamento green dei viaggiatori italiani, impegnati nel portare avanti dei viaggi ecosostenibili. E’ risultato che il 60% degli intervistati sarebbe disposto a preferire delle mete utili a ridurre l’impatto ambientale. Risultati incoraggianti, da questo punto di vista, anche perché il 64% vorrebbe saperne di più sulle ricadute che i propri programmi turistici hanno sull’ambiente.

    L’unico problema è rappresentato dal fatto che non tutti, comunque, riescono a mettere in atto le loro intenzioni. Soltanto il 33%, infatti, ha programmato un viaggio ecofriendly nel corso dei prossimi 12 mesi. Da questo punto di vista gli esperti fanno notare che si potrebbe fare molto di più. I comportamenti ecosostenibili andrebbero, comunque, incentivati anche dagli hotel, che potrebbero offrire importanti soluzioni a vantaggio di una domanda sempre più in aumento.

    Il 92% dei viaggiatori ha dichiarato la propria disponibilità a fare delle scelte ecosostenibili anche per le vacanze. Non tutti, comunque, in base alla loro esperienza, si sono trovati d’accordo nell’affermare che nel nostro Paese sia possibile realizzare dei viaggi all’insegna della sostenibilità ambientale.

    Da questo punto di vista l’Italia sarebbe nella media, ma sicuramente molto più all’avanguardia sono risultati essere la Scandinavia, la Germania e la Svizzera. I viaggiatori intervistati hanno indicato come più virtuose alcune regioni italiane. Nello specifico si tratta del Trentino Alto Adige, della Toscana e dell’Emilia Romagna.

    Il 55% degli intervistati ha dichiarato di aver avuto l’occasione di soggiornare in alberghi, che hanno incentivato il rispetto dell’ambiente, anche attraverso i comportamenti della vita quotidiana. Ad esempio, alcuni hotel hanno un sistema di illuminazione centralizzato, che permette di spegnere le luci, quando si lascia la stanza. Altri prevedono il riutilizzo della biancheria e altri ancora l’uso di lampadine a basso consumo energetico. Anche se non tutti i viaggiatori hanno contribuito in maniera diretta alle pratiche ecosostenibili, comunque l’82% del campione ha espresso preferenze nei confronti degli alimenti locali e biologici.

    Foto di: Steffen Sauder, Let Ideas Compete, Alexander Cahlenstein, L, Hans Vaupel, Marco Assini, Davide e Paola, Irene Grassi, Francesco Sisti, photolupi, Giovanni, Turismo Emilia Romagna, Giuseppe Moscato, Renzo Ferrante, Lorenzo Gaudenzi.

    574

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmbienteImpatto ambientaleSostenibilità ambientaleTurismoVacanze
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI