Eco-terapia: come funziona e che benefici può dare?

da , il

    Eco-terapia: come funziona e che benefici può dare?

    L’eco-terapia può essere davvero efficace. E’ risaputo che stare all’aria aperta e in mezzo alla natura può portare ad un senso di rilassamento e favorisce il nostro benessere psicofisico. Tuttavia non si tratta soltanto di una convinzione comune, perché ultimamente anche la ricerca scientifica si è occupata di questo argomento, giungendo alla conclusione che gli effetti sono ampiamente dimostrabili. Vediamo nello specifico come funziona questo tipo di “cura”, che possiamo sperimentare avvalendoci della natura.

    Come funziona

    L’eco-terapia comporta il rispetto di alcuni principi fondamentali. Soltanto attraverso di essi, infatti, è possibile raggiungere gli effetti terapeutici tanto ricercati. Si deve trascorrere del tempo in un bosco o in un giardino, ci si deve sedere accanto ad una fonte d’acqua, come un fiume, ci si può ritrovare ad ammirare il paesaggio nel corso di un viaggio. In alternativa è possibile dedicarsi al giardinaggio oppure si può interagire con gli animali domestici, soprattutto con cani, gatti e cavalli. E’ stato scoperto, secondo la concezione tipica della biofilia, che trascorrere qualche momento in mezzo alla natura può ridarci fiducia nel presente e nel futuro, aiutandoci a vedere la vita in senso positivo. Un’altra tecnica è quella della silvoterapia. In pratica ci si deve appoggiare con la schiena al tronco degli alberi e ci si deve posizionare con la mano destra verso il sole, mentre con la sinistra si sta a contatto con la schiena. Si respira a lungo e in modo profondo.

    Altre due forme di eco-terapia sono l’ortoterapia e la garden therapy. La prima agirebbe come un vero e proprio antistress ed è stata sperimentata anche in diversi ospedali, dove le persone malate possono dedicarsi alla coltivazione di alcune piantine. La seconda viene associata soprattutto alla cura del giardino e all’aromaterapia: stimolare l’olfatto con i profumi delicati dei fiori e delle erbe aromatiche. Tutto questo dona serenità, stimola la concentrazione e la produttività. Da non dimenticare la pet therapy: attraverso l’interazione con un animale domestico gli ammalati o le persone in difficoltà possono migliorare il loro stato di salute.

    I benefici

    Molti sono i benefici dell’eco-terapia. A volte basta semplicemente mettersi ad osservare la natura, per permettere al nostro corpo di guarire più in fretta. Alcune ricerche a questo proposito hanno messo in evidenza che la visione di paesaggi naturali aiuta i pazienti a provare meno dolore e a riprendersi più facilmente. Nello specifico stare in mezzo alla natura può essere d’aiuto specialmente quando si soffre di alcuni disturbi come l’ansia o la depressione. Alcuni studi hanno sottolineato come trascorrere del tempo all’aria aperta possa essere un valido rimedio per combattere l’iperattività di alcuni bambini. In generale il contatto con gli ambienti verdi riesce a farci sentire meno stressati e a farci allontanare maggiormente da tutte quelle preoccupazioni che ci derivano dalle incombenze quotidiane. Quest’ultima azione si può annoverare fra quelli che vengono definiti veri e propri benefici emotivi.

    Foto di Gilberto Taccari